Archivio news

Convegni

Università in Europa centro-orientale nel secondo Novecento. Istituzioni, docenti e studenti prima e dopo il 1989

Padova

Dal 13.05.2019 al 14.05.2019

Convegno internazionale di studi storici "Università in Europa centro-orientale nel secondo Novecento. Istituzioni, docenti e studenti prima e dopo il 1989".
Organizzato dal Centro per la storia dell'Università di Padova, dal Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali e dal Centro Interuniversitario per la storia delle Università Italiane.

Lunedì 13 maggio 2019 - ore 9.00
Martedì 14 maggio 2019 - ore 9.00

Padova, Palazzo del Bo, Aula Nievo

 

L’iniziativa scientifica intende proseguire la collaborazione, già avviata nel 2017, tra Università di Padova e alcune università dell’Europa centro-orientale, in particolare Vilnius e Kaunas (Lituania).

L’attenzione viene concentrata sulle istituzioni culturali e universitarie prima e dopo il 1989, in una prospettiva interdisciplinare e comparativa.

In sintesi i temi affrontati sono i seguenti:

- lo stato degli studi sull’argomento;
- le ripercussioni del 1989 sull’organizzazione degli studi e sulle attività culturali;
- il ruolo dei docenti: continuità o epurazione?
- le riforme degli statuti delle università e delle accademie;
- le forme della collaborazione con istituzioni accademiche italiane (Padova, in primis) e dell’Europa occidentale.

Foto del convegno

leggi

Convegni

Università in Europa e Grande Guerra. Medicina, scienze e diritto

Padova

Dal 15.05.2018 al 16.05.2018

Martedì 15 maggio a mercoledì 16 maggio 2018  presso la  Sala Paladin di Palazzo Moroni , via del Municipio 1 Padova, si svolgerà il convegno di studi storici Università in Europa e Grande Guerra. Medicina, scienze e diritto.

L’incontro è organizzato dal Centro per la storia dell’Università di Padova (CSUP) e dal Dipartimento di Scienze Politiche Giuridiche e Studi Internazionali.

Il convegno riunisce ricercatori e studiosi che analizzano il ruolo che numerose istituzioni universitarie in Italia e in Europa hanno svolto nei lunghi anni della guerra, sia nel settore medico-sanitario sia in quello delle scienze e del diritto.

Viene prestata particolare attenzione all’attività scientifica e socio-politica dei docenti e all’organizzazione dell’economia bellica, alle emergenze sanitarie, al contributo che la scienza costituzionale e il diritto hanno portato alla cultura di guerra. Ampio spazio è riservato all’Università di Padova, “capitale al fronte”, con la sua Facoltà di Medicina che accolse nel biennio 1916-1917 gli studenti di medicina vincolati al servizio militare, provenienti dalle università italiane per quelli che furono definiti i corsi accelerati in S. Giorgio di Nogaro. I Corsi di medicina e chirurgia in zona di guerra rappresentarono un’esperienza unica nel suo genere che vide l’iscrizione di oltre 2000 studenti alla Facoltà medica padovana

Foto del convegno

leggi