Archivio news

Seminari

L'Università di Padova e la formazione delle élites francesi nel Cinquecento

Padova

04.11.2019

Il 4 novembre 2019, alle ore 15.30, nella sala dell’Archivio Antico del palazzo del Bo, con la partecipazione dell’Autrice si terrà il seminario L’Università di Padova e la formazione delle élites francesi nel Cinquecento, che prenderà le mosse dalla recentissima e poderosa (tre tomi per oltre 3000 pagine) opera di Nicole Bingen «Aux escholles d’Outre-Monts». Étudiants de langue française dans les universités italiennes (1480-1599): Français, Franc-Comtois, Savoyards (Genève, Droz, 2018).

All’incontro – organizzato dal Centro per la storia dell’Università di Padova (CSUP) con il supporto e il patrocinio del Dipartimento di Studi linguistici e letterari (DiSLL) e moderato da Filiberto Agostini, direttore del CSUP – interverranno Anna Bettoni, Donato Gallo, Ester Pietrobon e Franco Tomasi, che illustreranno, da alcuni dei molti possibili punti di vista, il valore storiografico di una ricerca durata oltre quindici anni e che ha prodotto la mappa ad oggi più estesa ed affidabile della mobilità studentesca dall’area francofona verso l’Italia in età rinascimentale.

Con le sue quasi 3000 schede individuali, l’opera si pone anche come una imponente base di dati, tutti criticamente verificati e discussi, e per non poche figure quasi come un dizionario biografico, da cui non sarà d’ora in poi possibile prescindere e che apre ulteriori molteplici percorsi d’indagine.

Documentazione fotografica

leggi

Seminari

Seminario: "Università e Costituente. Dal «pensato» al «realizzato»: tra progetti e realtà"

Padova

17.11.2017

Venerdì 17 novembre 2017 alle ore 9.30 presso la sala dell’Archivio Antico di Palazzo del Bo, si svolgerà il convegno di studio Università e Costituente. Dal «pensato» al «realizzato»: tra progetti e realtà.

L’incontro, organizzato dal Centro per la storia dell’Università di Padova (CSUP) e dal Centro interuniversitario per la storia delle università italiane (CISUI), con la partecipazione di studiosi di diritto costituzionale e parlamentare, ha lo scopo di riflettere sul ruolo delle università italiane e, in particolare dei docenti di diritto, nell'elaborazione del testo costituzionale nel biennio 1946-1947.

leggi

Seminari

I Quaderni per la storia dell'Università di Padova: un’esperienza storiografica

Padova

Il 25 novembre 2019, alle ore 15.30, nella sala dell’Archivio Antico del palazzo del Bo, si terrà un seminario, moderato da Filiberto Agostini, direttore del Centro per la storia dell’Università di Padova, su I "Quaderni per la storia dell’Università di Padova" (1968-2017): un’esperienza storiografica.

In apertura dell’incontro, alla presenza dell’Autrice, Piero Del Negro presenterà il recentissimo volume di Luciana Sitran Rea, Indici."«Quaderni per la storia dell’Università di Padova», 1968-2017 (Milano, FrancoAngeli, 2009), che nelle sue 874 pagine raduna il monumentale corpus di nomi di persona, luogo e istituzioni sedimentatosi lungo i cinquanta numeri dei «Quaderni»: lavoro non di supina ‘ricopiatura’, ma innervato da un vaglio critico che ha portato a numerosissime, tacite correzioni, distinzioni di omonimi, precisazioni. Alla sua chiusura, insomma, l’edificio dei "Quaderni" viene dotato di una affidabile chiave d’accesso.

A seguire, Gian Maria Varanini (Università di Verona), Simona Negruzzo (Università di Bologna) e Mauro Moretti (Università per Stranieri di Siena), ciascuno a partire dal proprio specifico ambito storiografico di competenza (età medioevale, moderna e contemporanea), proporranno una riflessione a più voci sul ruolo che i «Quaderni per la storia dell’Università di Padova» hanno rivestito nel panorama delle riviste italiane di storia dell’università e della cultura a cavallo tra XX e XXI secolo.

Documentazione fotografica

leggi

Seminari

Migrazioni forzate sul Baltico

All'alba dello stato-nazione in una delle periferie d'Europa


Seminario di studio

Lunedì 15 maggio 2017 - ore 8.45

Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali -  Università di Vilnius.

Padova, Palazzo del Bo, Sala dell'Archivio Antico

 

Il seminario si propone di ripercorrere la storia delle migrazioni lituane del periodo 1914-1923 come esempio puntuale di una problematica comune a tutto il confine orientale dell’Impero russo (Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia russa, Bielorussia, Ucraina) e mettere in luce il rapporto storicamente intercorrente tra migrazioni, nation building e state building.

Il seminario si sviluppa su quattro distinti piani:

1, premesse teoriche sulle migrazioni, teoria dello stato e pratiche di nation building
2, prospetto storico delle migrazioni nell’Europa del Primo conflitto mondiale;
3, sintesi della storiografia dedicata alle problematiche delle migrazioni nell’Europa novecentesca;
4, analisi del caso lituano in costante relazione con i principali attori sociopolitici del periodo 1914-1923 dell’area circostante (Impero russo, Impero tedesco, Comitati d’aiuto ai profughi polacco, bielorusso ed ebraico, organizzazioni non governative statunitensi, britanniche e francesi, Russia sovietica, Polonia, Repubblica sovietica di Lituania-Bielorussia). 

 

leggi

Seminari

Visita di studio di una delegazione del Repertorium Academicum Germanicum (RAG)

Il Repertorium Academicum Germanicum (RAG) è un progetto di ricerca di lunga durata, diretto daiprof. Rainer C. Schwinges e Christian Hesse, che si propone di raccogliere e rendere noti, in una amplissima base di dati interrogabile online, i nomi e le carriere di studenti oltremontani di area imperiale tra il 1250 e il 1550. Ad oggi, la base di dati offre informazioni, criticamente vagliate, su più di 60.000 persone e consente di indagare formazione e vicende di un nutrito gruppo di intellettuali di età medievale e moderna che furono non di rado in patria, dopo il compimento dei loro studi, ‘classe dirigente’.

Il 23 e 24 ottobre 2019 una delegazione del RAG, ha effettuato una visita di studio al Centro per la storia dell’Università di Padova in vista di un maggiore allargamento del progetto alle università italiane e alle loro fonti, edite e inedite. Erano rappresentati entrambi i gruppi di ricerca attualmente al lavoro: quello dell’Università di Berna (prof. Rainer C. Schwinges, prof. Christian Hesse, Kaspar Gubler, Běla Marani, Ursula Bütschli, Rahel van Oostrum, Livia Notter) e quello dell’Università di Giessen (Lotte Kosthorst, Claudio Caldarazzo).

Per il Centro sono intervenuti il direttore, prof. Filiberto Agostini, che ha accolto gli ospiti, il dott. Francesco Piovan, che ha illustrato alcune tipologie di fonti inedite che offrono dati utili per il progetto, e la dott.ssa Maria Cecilia Ghetti; erano inoltre presenti il prof. Donato Gallo e la prof.ssa Maria Elisabetta Hellmann Dalla Francesca.

Documentazione fotografica


leggi

Pagine